MAROC IN MODE e MAROC IN SOURCING, la rampa di lancio dell’industria tessile del Nord d’Africa
17/11/2018
 

Una realtà quella di Maroc in Mode & Maroc in Sourcing sempre più presente in Europa. Da i 1853 visitatori di quest’anno, 1.179 quelli provenienti dal Marocco e 674 da 22 nazioni, Francia (32%), Italia(8,5%), Regno Unito (8%), Portogallo (7%), Spagna (7%), e Germania (6,5%), hanno utlizzato questa importante piattaforma per ricercare nuove società di produzione e intensificare e concretizzare i contatti già esistenti. Non a caso il 70 % circa della produzione marocchina è destinata all’esportazione in Europa, numeri destinati a crescere grazie anche alla stabilità economica del paese e il clima favorevoli agli investimenti che hanno consentito rispetto al 2017 una crescita del 15 %, rendendo il panorama marocchino interessante per tutte le aree commerciali da aziende di moda, catene di negozi, rivenditori online o produttori di moda.

L‘industria tessile è fortemente sostenuta dal governo e il PAI (Plan Acceleration Industriel) attraverso un piano che sta dando già i suoi frutti e un piano che consiste nell’ investimento dello sviluppo di questa importante industria in tutte le regioni del paese come Casablanca, Tangeri, Rabat e con 200.000 posti di lavoro e 1.600 aziende, il principale datore di lavoro del Marocco. Il Marocco è uno dei pochi paesi con una strategia concertata per lo sviluppo del settore tessile. Questi includono l‘identificazione degli ecosistemi e del loro motore di traino che si occupa di attrarre e supportare le aziende più piccole in ogni segmento: Fast Fashion, Denim, Knit, Tessili tecnici, Tessili per la casa e Rivenditori dell‘industria. Un altro passo nella promozione delle esportazioni marocchine di produzione è la collaborazione annunciata tra AMITH e AMDIE con l‘International Trade Centre (ITC), un‘organizzazione congiunta dell‘OMC e delle Nazioni Unite con sede a Ginevra. Il programma GTEX mira a rafforzare la competitività delle esportazioni del settore tessile e dell‘abbigliamento marocchino, creando valore aggiunto in tutta la catena. Più di 30 piccole e medie imprese dei settori del Fast Fashion , del denim e della maglieria sono seguite da esperti, dalla formazione all‘export marketing e in rete con nuovi mercati e clienti.

     
     
In basso _foto da sinistra a destra:Bluebird ; Jaouhari Group ; Elite Sportwear Med Sourcing

foto_Souvetmaille

Insieme alla produzione Fast Fashion e il Denim, la produzione sostenibile è il settore più importante del Marocco in termini di crescita. Oggi è uno dei primi dieci produttori di abbigliamento nell’UE e il secondo maggio fornitore nei paesi del Mediterraneo."L‘industria dell‘abbigliamento marocchino sta vivendo un momento eccezionale, nonostante il forte contesto competitivo internazionale, il ettore dell‘abbigliamento marocchino, dal 2012 mantiene una crescita costante, raggiungendo il record lo scorso anno di 37 miliardi di dirham (2,65 miliardi di euro) nelle esportazioni"_ha detto Mohamed Tazi, Direttore generale di AMITH, organizzatore di MAROC INMODE in collaborazione con il Ministero dell‘industria marocchino, AMDIE (Agenzia marocchina per lo sviluppo degli investimenti) e Banque Populaire Group.


A testimoniare il compromesso sostenibile delle aziende marocchine spiccano Leader Wash che ha sviluppato una nuova tecnica per il lavaggio dei denim, Water Splash, metodo di produzione ecologico e di risparmio idrico. Lavasser, azienda denim. sviluppata nella produzione, tintura, lavaggio, packaging con sede in Spagna.“La nostra collezione è il 90% della nostra azienda, la CMT circa il 10% efunziona di solito su FOB, ma siamo flessibili nel tipo di produzione. Siamo anche ingrado di produrre eco-compatibili e sostenibili, siamo B.S.C.I. certificato e Join Lifeetichettato. Uno dei nostri clienti è il marchio spagnolo sostenibile Ecoalf con il quale abbiamo realizzato collezioni con tessuti riciclati e cotone organico. Il nostro obiettivo è lavorare per più marchi europei, ci sforziamo di raggiungere i clienti europei partecipando a questa fiera dove stiamo mostrando le nostre nuove tecniche eprogetti.”_dichiara Mrs. Elaissaoui Awatif, responsabile commerciale dell’azienda. L‘attenzione degli espositori e dei visitatori è stata attratta dalle presentazioni sulla produzione tessile sostenibile e dal cambiamento nei processi di produzione e approvvigionamento globali in fiera. Il must di questa edizione sono stati gli eco-jeans presentati dal Moroccan Denim Cluster, un complesso di più di 20 aziende in fiera,che utilizzano quasi esclusivamente tessuti in denim forniti da EVlox e trattati con una tecnica creata dell’azienda spagnola Jeanologia, basata nell’uso di elaborazioni con laser / ozono, metodi che richiedono poca acqua ecologicaper la finitura dei tessuti.

Prossimo appuntamento con Maroc in Mode & Maroc in Sourcing, Ottobre 2019
www.marocinmode.ma , www.marocsourcing.ma


 
 
 
 
 
 
Home | Chi Siamo | Notizie | Tessile | Calzature | Accessori | Beauty Wellness | Uomo | Bambino | Luxury | Saloni - Eventi | Distribuzione | Contatti | Riservata
moditaliamagazine.com
Via Zuavi, 56. 20077 Melegnano (Milano) Italy
Tel: +39 3474350759- e-mail: info@moditaliamagazine.com
Partita Iva 04488600968 - Note Legali
Seleziona La lingua per tradurre il sito web - Select the language to translate the Web site - Sélectionnez la langue à traduire le web - Seleccione el idioma para traducir la página web

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"